Roberto Coccia 7,83 Hz life energy • 7,49 Hz hearth energy
Menu
Informativa Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. X

Prolegomeni (7,83 hz)

Prezzo 10.00 EUR

Prolegomeni
Canzoni come diario,che trattano delle
esperienze interiori che appartengono a tutti noi.

Rimasterizzato a 7,83 hz
(frequenza della vita)

Joy of soul (c)

I brani in anteprima sono in formato MP3
1 Osservo Testo

Osservo
Osservo, che in questo mondo
le cose importanti non contano.
Mentre io, sento in me
un altro mondo che vibra diverso.
Come un viaggio,
senza meta apparentemente
movimento assoluto e libero,
superando le barriere della mente,
accogliendo appartenendoci.
Osservo, che in questo tempo,
le forze apparenti prevalgono.
Mentre io, osservo in me,
un altro tempo del tutto diverso.
Come un viaggio,
senza meta apparentemente
movimento assoluto e libero,
superando le barriere della mente,
accogliendo appartenendoci.

2 Un altro me Testo

Un altro me
Che idea, andare via da qui,
ma che idea, non servirebbe a niente,
quale idea, fuggire da me non voglio,
sarei distante cosi,
da cio’ che penso e che sento,
voglio essere, voglio essere me stesso,
voglio essere:
Piu’ coerente, piu’ cosciente,
piu’ presente umilmente,
con coraggio, piu’ accogliente, costante.
Piu’ in ascolto davvero.
Piu’ in ascolto sincero.

3 Io ti ascolto Testo

Io ti ascolto  
Io ti ascolto, sorella contrapposta a quell’istinto,         
che domina ed e’ lui quello che siamo.
Io ti sento, semplice diretta che non mente,
certamente figlia della luce.
E no, non voglio piu’ seguire questo tempo,
e mi abbandonero’ al tuo silenzio,
che parla molto piu’ di mille radio.
Cosi’, ho scelto di seguire anch’‘io il tuo tempo,
e poi di abbandonarmi al tuo silenzio,
che parla molto piu’ di mille radio.

4 Tempo Testo

Tempo
Mi sbagliai, non ammettendo il mio orgoglio,
lottai, per riconoscerlo, mi fermai lungo il percorso,
e capii, in un solo momento, che in fondo:
Quanto tempo ho, quanto amore dò,
vedo chiaro, quale amore ho, in fondo.
Separai, il mio giorno dal giorno,
orientai il mio sguardo a me stesso,
osservai sempre piu’ attento
cosa poi, mi sposta dal centro, ma ora so in fondo.
Quanto tempo ho, quanto amore dò,
vedo chiaro, quale amore ho, in fondo.
E colgo il tempo presente, e riconosco il suo valore.
E quante influenze lo corrompono,
allontanano da me il suo chiamare,
ad uno stato naturale.
Ma adesso, io scelgo, capisco in fondo...
Quanto tempo ho, quanto amore dò,
vedo chiaro, quale amore ho, in fondo.

5 Da oggi Testo

Da oggi 
Quanto tempo nostro speso,
a fare niente o a farsi male.
A correggere gli errori altrui, senza mai guardare in noi.
Io da oggi cambio tutto, inizio ascoltami.
Prendimi le mani adesso, da oggi mi confronto con me,
Guardami negli occhi coraggio, oggi mi presento da te.

6 Quanto da comprendere Testo

Quanto da comprendere
Solo adesso comprendo, che tutto non posso,
che piu’ ampio e’ il respiro di quello che penso,
che al di la’ della mente, io, non vedo, non vedo...
Quanto cielo, quanto da comprendere,
quanto spazio, da riprendere.
Quanto cielo ,quanto da comprendere,
quanto spazio, da riprendere,
quanto cielo, da comprendere,
quanto tempo, da riprendere.
Quanto d’abbracciare, d’accogliere e d’amare.

7 Il tutto Testo

Il tutto
Lasciare che il cielo tocchi il suo fondo,
da ogni paura e ragione trascenda.
E con coraggio ritrovare il silenzio
e l’ascolto perduti che tempo non hanno.
E IL TUTTO, VIVRA’, TUTTO SARA’.
Allontanare le cose che rubano il tempo,
quell’apparire che annulla e divide.
E osservare ogni giorno nell’umile scelta
le luci e le ombre che ora distinguo.
E IL TUTTO VIVRA’, TUTTO SARA’.

8 La scelta Testo

La scelta
Mi liberero’ dal giogo dei dettami  e le influenze
che riempiono ogni spazio vitale.
Dalle offese comandate dall’orgoglio e vanitose pieghe
che annullano rapporti e verita’.
Dai sentimenti a soggetto, dai regali obbligati,
dagli amori passivi da cui vogliamo, solo vogliamo.
NO, IO SCELGO LA VITA, CHE MI SCORRE DENTRO.
Dalle cene organizzate fatte per coprire i vuoti
di una vita senza noi, assente.
Da quei dialoghi scontati sul tempo e sui dolori,
seguendo un meccanismo che non ci fa fermare, per pensare.
Dai giudizi e le condanne a chi non vive come noi,
perche’ non creda di cambiare, cio’ che per lui, non si puo’ cambiare.
NO, IO SCELGO LA VITA, CHE ADESSO SENTO.
LIBERO DI CADERE, LIBERO DI VOLARE,
LIBERO PER ASCOLTARE E PER AGIRE.

9 Diverso sguardo Testo

Diverso sguardo
Mi prendero’ lo spazio che mi spetta,
lontano da quei giochi che i pensieri,
sempre quelli, fanno in me,
occupando il mio tempo, ed io affannosamente vivo.
E ACCOGLIERO’ IL SILENZIO PER DAVVERO, RESPIRERO‘ QUEST’ARIA QUOTIDIANA
E SCOPRIRO’ LA PARTE MIA SINCERA, CHE AFFRONTERA‘ OGNI GIORNO E NON DISPERA.
E TUTTO RIMARRA’ COSI‘ COM’ERA, SARA’ DIVERSO SI PERO‘ IL MIO SGUARDO,
MI ACCORGERO’ DI COSE MAI COMPRESE, CHIUSO DALL‘ORGOGLIO E LE DIFESE.
Mi prendero’ il tempo che mi spetta,
lontano da quei giochi che il mondo,
sempre quello, intorno fa,
occupando il mio spazio, ed io affannosamente vivo.
E ACCOGLIERO’ IL SILENZIO PER DAVVERO, RESPIRERO‘ QUEST’ARIA QUOTIDIANA
E SCOPRIRO’ LA PARTE MIA SINCERA, CHE AFFRONTERA‘ OGNI GIORNO E NON DISPERA.
E TUTTO RIMARRA’ COSI‘ COM’ERA, SARA’ DIVERSO SI PERO‘ IL MIO SGUARDO,
MI ACCORGERO’ DI COSE MAI COMPRESE, CHIUSO DALL‘ORGOGLIO E LE DIFESE.
E ACCOGLIERO’ LA VITA CHE MI SPETTA,
E PRENDERO’  LA STRADA CHE MI SPETTA, CHE MI SPETTA.

10 Nessun segno Testo

Nessun segno
E sento addosso, questo tempo,
che risponde avaro, a tutti i miei sentire.
E nonostante, nessun segno apparente appaia,
e’ proprio questo il segno.

11 (bonus track)_Lo stato delle cose Testo
Lo stato delle cose
Lo stato delle cose cambierà
e presto questa nebbia s'alzerà,
sulla mia vita sempre uguale, apparente.
E in equilibrio più non voglio stare,
tra suggestione e quello che conviene,
e la mia vita, si, rivivrà, fiorirà.
Ed è giunto adesso il tempo, di respirare a fondo,
l'aria chiara intorno, e tutto l'universo
E nuvole violate, cariche di pioggia scura, minaccia per il mondo, si.
Ma c'è di nuovo adesso che lo stato delle cose cambierà.
Sarà questa luce nuova che dal buio punta in alto e va.
Va lontano, lontano, va lontano, incontro all'uomo.
E' un uomo nuovo, che ascolta, superando il muro dell'orgoglio.
E' un uomo diverso, anche con Te.
Ed è giunto adesso il tempo, di respirare a fondo,
l'aria chiara intorno, e tutto l'universo,
staccandosi da un mondo pavido e apparente.
Come nuvole violate, cariche di pioggia scura, minaccia per il mondo, si.
Ma c'è di nuovo adesso che lo stato delle cose cambierà.
Sarà questa luce nuova che dal buio punta in alto e va.
E va, va, va, va da Me.